Pensieri, senza filtro.

Quando le dita improvvisano sulla tastiera

03

Lug 2014

Senza filtro alcuno

scritto da / in SENZA FILTRO / Commenta

Ascolto  musica hip-hop, R&B, soul, funky, jazz e impazzisco per le meravigliose ugole black, vecchia scuola.

Il mio più alto valore è rappresentato dalla libertà,  smanetto divertita con la tecnologia, adoro mangiare pizza e bere tazzoni di caffè.

Per me la comunicazione deve essere diretta e easy. Adoro il marketing creativo, sornione, innovativo perché banalmente semplice e geniale.

Mi piace praticare yoga all’aperto, andare per musei, camminare ore e ore, fare shopping a caccia di stranezze, e viaggiare con l’aereo.

Mi piace lavorare e dare il massimo, ma voglio anche i miei spazi.

Voglio avere tempo di leggere, scrivere, adagiarmi su un letto in contemplazione dei miei neuroni e gongolarmi nel nulla del dolce fare niente.

Non sopporto il leccaggio di culo a prescindere. Io faccio quello che devo, al mio meglio. Questo è il mio biglietto da visita. Non la sbavata della saliva su un culo importante.

Non sopporto l’ipocrisia, il nepotismo, l’ignoranza ostentata e saccente, la gente che d’estate non usa il deodorante e ho una dannata fobia per i ratti.

Non sopporto il vuoto senza senso. Adoro il vuoto che sa di ozio.
Quello completo, che ha stile.

Mi piacciono la letteratura, la storia, e tutto quello che è ingiallito dal tempo che scorre. Mi piacciono le mani grosse e callose di chi vive o ha vissuto a contatto con la terra.

Mi piacciono il profumo del pane appena sfornato, le essenze francesi, le fragranze calde e avvolgenti e anche quelle cipriate e muschiate.

Non sopporto chi si professa in un modo e poi agisce in un altro.

Adoro le persone anziane. Tutte.

Adoro i nonnini che scraccano al mio fianco quando vado alle terme a fare aerosol e inalazioni.  Amo le vecchiette che si mettono il rossetto e si  cotonano i capelli per andare al supermercato, e odorano di lacca Elnett.

Mi piace appoggiare la testa sulla spalla del socio quando guardiamo Lost, Supernatural o qualsiasi altra serie tv.

Le mie più grandi passioni? Viaggiare, e poi dormire 🙂

Perchè io sono un’iperattiva pigra.

Adoro il mare, il mio mare sardo che profuma di ginepro, lascia le labbra salate e la pelle croccantemente abbrustolita.

Io sono una romantica con il rutto libero.

Libera, spontanea, piena zeppa di incertezze e con la voglia di spaccare il mondo.

Non vedo l’ora di avere un marmocchietto con gli occhi blu che mi chiami mamma. Non vedo l’ora di portarmelo zaino in spalla a scoprire il mondo: voglio insegnarli a essere curioso, libero e indipendente.

A volte sogno l’abito bianco…che poi, forse, è meglio berselo un bel bianco, altro che vestito! Meglio se fresco, frizzantino e della zona del Triveneto.

Sono affascinata dall’Oriente, colleziono buddha e mi interesso di filosofia.

Sono un ossimoro vivente. Euforica e meditabonda.

Avrò mica il disturbo bipolare?

Ultimamente poi mi vedo grassoccia, ma non riesco proprio a dire no a gelati e dolcetti.

Mi piace andare in bicicletta ma odio correre.

Adoro ballare senza senso, farmi trasportare dal ritmo e dalle emozioni che non riesco mai a tenere tutte per me.

Non so dire le bugie.

Divento rossa, balbetto, mi gratto, mi tradisco. Non ci riesco proprio.

Guardo il mondo con gli occhi curiosi, affamati e assetati di chi non ne ha mai abbastanza.

Non mi so vendere e spesso ho poca stima di me stessa e delle mie capacità. Forse perché non sopporto chi continua rimarcare quello che fa, come lo fa e quanto è bravissimo e meraviglioso?

Il mio colore preferito è il giallo ma amo anche l’azzurro e il verde. Anzi, in questi giorni mi sento molto verde, e anche un po’ al verde 🙂

Mi piace stare in famiglia quando si respira complicità. Detesto, invece, quegli incontri obbligati dove il tuo unico pensiero è “comecazzopossofareafuggire?”

Mi stanno sulle palle quelli che stanno zitti zitti e poi sono pronti a gettare bombe a mano sul tuo cammino.

Ho il terrore che le mie gambe possano diventare un campo da golf, pieno di buche di cellulite. Per questo bevo come una folle e passo 3/4 della giornata al cesso a fare pipì.

Non mi piace la carne perché, diciamocelo, è molto meglio il pesce. In tutti i sensi 🙂

E poi mi piace scrivere le cose a cazzo  sul mio blog. Perché questo è mio e posso digitare quello che mi pare, senza senso, senza logica, senza filtro.

Adoro poter buttar giù i miei pensieri. Senza filtro alcuno.

Perché “se la logica ti porta da A a B, l’immaginazione ti porta ovunque“.

E io adoro viaggiare!

Voglio condividere questo post su...

Grazie :)
Post simili
Commenta

E tu, che cosa ne pensi?