Buono a sapersi

Curiosità e dintorni

03

Apr 2016

Guarire la psoriasi: il metodo naturale di John Pagano

scritto da / in Buono a sapersi, Corpo, NATURALmente / 1 commento

Guarire la psoriasi, un metodo naturale, di John Pagano

Mi sono imbattuta per caso in questo libro un paio di settimane fa. Sono ormai 18 anni che soffro di psoriasi ma non avevo mai sentito parlare del metodo Pagano, o forse non ho mai veramente voluto optare per soluzioni diverse da quelle proposte da dermatologi e medici di ogni genere e sorta.

Ho visto il libro, ho letto tutte le recensioni possibili e immaginabili delle persone che hanno seguito la dieta del dottor Pagano e mi sono detta “compralo e provaci anche tu”.

Detto, fatto. Ed eccomi qui, a un giorno dall’inizio della dieta per guarire la psoriasi indicata dal libro.

Sono stanca di vedere le miei mani e i mie gomiti in queste condizioni, mi imbarazza terribilmente mettermi magliette a mezze maniche durante la bella stagione e porgere le miei mani ‘malate’ allo sguardo tra l’interrogativo e lo schifato dei più. Tutto ritrova naturale normalità solo al mare, dove sole e mare aiutano a cancellare, come una gomma magica, ogni traccia di questa fastidiosa malattia autoimmune con la quale non impari, mai fino in fondo, a convivere.

L’origine della psoriasi secondo Pagano

Pagano nel libro fa spesso riferimento agli studi di Edgar Cayce e sostiene che l’origine della psoriasi è da ricercarsi nel tratto intestinale. Secondo l’americano, le pareti di alcune aree del tratto intestinale diventano sottili e porose permettendo alle sostanze tossiche di filtrare ed entrare nel sistema linfatico, invadendo il flusso sanguigno.

In pratica, per colpa di questo assottigliamento, le tossine vanno a finire nel sangue: fegato, reni e polmoni non riescono a da soli a purificare l’organismo  ed ecco che la pelle (l’organo più esteso del nostro corpo) entra in soccorso, cercando di eliminarle.

Le pareti intestinali della persona affetta da psoriasi sono lisce e assottigliate per tutta la lunghezza dell’intestino tenue e crasso. Perché? Le cause più probabili sono stitichezza, dieta inadeguata, vertebre non allineate, scarso apporto di acqua, fattori ereditari e last but not least il nostro amico stress.

I 5 step del programma di Pagano

Nel libro Pagano suggerisce un metodo naturale per guarire in modo definitivo dalla psoriasi. I passaggi fondamentali sono questi:

  1. Pulizia interna
  2. Dieta alcalina
  3. Tè di erbe
  4.  Corretto allineamento della spina dorsale
  5. Pensiero positivo

La dieta per guarire dalla psoriasi

Dopo aver preparato l’organismo con una bella pulizia dall’interno, Pagano suggerisce di seguire un regime alimentare che aiuta a cancellare la psoriasi una volta per tutte.

Questo è quello che mi aspetta da domani: chissà quanto resisterò! Mi auto-faccio il tifo da sola 🙂

fruttaFrutta

Secondo Pagano, e molti nutrizionisti, dobbiamo consumare per l’80% della nostra dieta giornaliera frutta e verdura a reazione alcalina (tranne: ribes, prugne, susine, mirtillo che sono a reazione acida).
Questi alimenti contengono acqua e sono facilmente digeribili. E sia chiaro,  la frutta comunemente nota come ‘acida’  può avere  invece reazione alcalina – i limoni per esempio.

Mele crude, melone e banana è meglio consumarli da soli, mai combinati con altra frutta o con cereali.

Agrumi: il toccasana acqua calda e limone è sempre consigliato a digiuno la mattina presto come purificatore naturale del nostro intestino. Pagano dice di non combinare mai agrumi con cereali, prodotti da forno o latticini.

Verdura

Attenzione a legumi, lenticchie, granturco maturo, mais e rabarbaro da consumare con parsimonia, perché a reazione acida.

Consumare 3 verdure che crescono sopra il terreno come:

  • carciofi
  • asparagi
  • fagioli (soia, lenticchie, piselli) – con parsimonia
  • broccoli
  • cavolini di bruxelles
  • verza
  • cavolo
  • sedano
  • cicoria
  • erba cipollina
  • cetriolo
  • verdureinvidia
  • finocchio
  • porro
  • insalata (tutti i tipi)
  • olive
  • prezzemolo
  • zucca
  • spinaci
  • zucchine

1 verdura che cresce sotto il terreno come:

  • barbabietole
  • carote
  • aglio
  • topinambur
  • cipolla
  • ravanello
  • patate dolci
  • rape

ATTENZIONE: divieto assoluto

Vietatatissime tutte le solanacee –> pomodori, tabacco, melanzane, patate, peperoni e peperoncino.

Carne, pesce e cereali

Il 20% della nostra dieta giornaliera potrà comprendere:

  • pesce, meglio quello azzurro ricco di omega 3 (da consumare 3/4 volte a settimana)
  • pollame (carni bianche) – massimo due volte a settimana
  • cereali SOLO integrali (sono a reazione acida, tranne il miglio)  – da consumare con parsimonia [quindi anche riso e pasta devono essere integrali]
  • latticini a basso contenuto di grassi e sodio – con moderazione

ATTENZIONE: divieto assoluto

  • carni rosse, insaccati
  • crostacei e molluschi
  • farine bianche
  • dolci
  • lieviti
  • conservanti e tutte quelle schifezze in scatola
  • alcolici, birra inclusa 🙂

Bere

Per agevolare la depurazione e la corretta funzionalità intestinale è bene bere almeno 6-8 bicchieri acqua al giorno e consumare tisane (tè di zafferano, olmo rosso,  camomilla, tè di tasso barbasso, tè ai semi di cocomero).

Nel libro si posso trovare anche consigli su oli da utilizzare per massaggiare le lesioni, tecniche di purificazione profonda e una ovvia esortazione a un atteggiamento positivo, fondamentale per aiutare il nostro corpo a trovare la giusta armonia con la mente.

Da domani inizio a vedere se il metodo di Pagano, così ben voluto dalla rete è davvero efficace.

Spero di riuscire a resistere lontano dai dolci… questa è davvero la sfida più grande! 🙂

Voglio condividere questo post su...

Grazie :)
Post simili
1 commento
  • Moni

    settembre 28, 2016, pm30 3:58 PM
    01

    Non sprecate il tempo utilizzando le pomate con gli steroidi e altre chimici, essi solo uccidono il sistema immunitario e fanno la pelle come da neonato. Leggete le informazioni dei prodotti http://pso-easy.it/, a me sono aiutati. Dopo tre settimane ahho nutrito e idrattato la pelle. Leggete le informazioni e provate di usarle dopo la consultazione con il dottore, forse siete allergici per uno degli ingredienti.

E tu, che cosa ne pensi?